#LeMilleVoci |Napoli, ricomincio da tre…

“Sorgi bel sole ed uccidi l’invidiosa luna, già malata e livida di rabbia”, questa una delle frasi nel romanzo di Romeo&Giulietta. 

Proprio questo è accaduto al Bentegodi: il bel sole (Il Napoli), ha preso a pallonate ed ucciso la luna malata e livida di rabbia (il Verona ed i razzisti della città dell’arena).Lo stadio ‘Bentegodi’ intona cori scandalosi contro i Napoletani ed il Napoli invece suona la nona di Beethoven! Dominio assoluto del campo per 80 minuti. Dopo 3-4 nitide palle goal ci pensa Souprayen a mettere il pallone alle spalle del portiere scaligero. Spettacolare il secondo gol con un’azione da manuale del calcio: assist di Insigne, imprendibile per 50 metri, che manda in gol Milik, in campo al posto di Mertens. Il terzo è un gioiello di Insigne e Mertens che nascondono la palla ai difensori del Verona e sulla respinta del portiere arriva il primo gol in azzurro di Ghoulam. Per il Verona, un rigore inventato ed una successiva espulsione di Hysaj, inesistente. Prosegue il trend positivo della scorsa stagione. Ci sono però anche gli stessi ed identici errori difensivi, dovuti stavolta alla testardaggine di Sarri, che secondo tutti, continua a marcare a zona sulle palle inattive e nonostante prenda da due anni gli stessi goal, proprio dovuti a questo tipo di marcatura, non cambia di una virgola il suo credo difensivo. Questo è il Napoli, speriamo che qualcuno si accorga dell’errore ed inviti Sarri a ragionare. Siamo forti, non sprechiamo tutto anche quest’anno! Martedì il Nizza per il ritorno del preliminare di Champions, dopo il rassicurante 2-0 dell’andata al San Paolo. In campionato intanto, il Napoli “ricomincia da 3”

Antonio Raul Squitieri – CalcioNapoli1926.eu