#LeMilleVoci | Solo 2 punti nelle 4 partite con Atalanta e Sassuolo: Sarri, ci spieghi!

Alle 12,30 caldo ed afa in quel di Reggio Emilia al Mapei stadium, il Napoli cerca i 3 punti per continuare ad avvicinare la Roma di scena questa sera all’Adriatico di Pescara. 

Inizio un po con il freno a mano tirato per gli azzurri. Un primo tempo con tanto possesso palla, ma niente aperitivo: 0-0. 

Nella ripresa invece, arriva l’ennesimo goal di Mertens quando la partita sembrava sotto controllo, ma un eccesso di sicurezza di capitan Hamsik, consente al rapace Belardi di pareggiare il conto. 

Dopo Belardi per il pari, arriva anche il gol di Mazzitelli, che cambia la partita con un tap-in in diagonale e Sassuolo in vantaggio per 2-1. Reina non esente da colpe. Tra i due goal dei gol neroverdi, gli azzurri colpiscono due clamorosi pali a portiere battuto; uno su una punizione magistrale di Mertens, l’altro su una vera e propria magia di Insigne, dribbling a rientrare da sinistra e tiro meraviglioso di interno destro, con un millesimo di secondo tra dribbling e tiro! Palla che batte sul palo interno con Consigli battuto. 

Sarri, visto lo svantaggio, inserisce in campo anche Milik che dopo qualche minuto, da un angolo segna un gol gioiello grazie all’assist di testa di Albiol.

Il polacco stoppa di petto ed in forbice di destro fa un goal meraviglioso in controbalzo. 

Non ci voleva questo pari, brutto stop per il Napoli che può beneficiare solo del bel gioco. Anche se la difesa non va al massimo, visto i 35 gol subiti.

Sarri continua a non saper leggere le partite e non solo. Fa giocare sempre gli stessi. 

Oggi un Hamsik imbarazzante, che si è allenato poco in settimana per un guaio muscolare. 

La domanda sorge spontanea: giocare bene significa essere fuori da tutto? Siamo sicuri che questo di Sarri sia in gran calcio, dato che ci sono 35 goal subiti? 

Primo posto lontanissimo, secondo quasi compromesso, tranne la speranza di qualche sconfitta dei giallorossi.

Siamo sicuri che deve crescere mentalmente solo la squadra o deve crescere in primis mister Sarri? A cinque gara alla fine, dopo il rinnovo di Lorenzo Insigne, il Napoli forse dovrà fare i preliminari di Champions, con una forte perdita economica. Adl forse pensa già al futuro, ma siamo sicuri che il futuro deve essere Maurizio Sarri?

Antonio Raul Squitieri- CalcioNapoli1926.eu