Un grande Napoli ma, che peccato!

Il-post-gara-di-Salvatore-Mazzella

Ci siamo, si ritorna in campo al San Paolo a sfidare la Juventus, dopo la gara di campionato conclusasi con il risultato di 1-1, gli azzurri affrontano i bianconeri nella semifinale di ritorno della Tim Cup.

Il risultato di andata (3-1)  penalizza non poco gli azzurri che sono costretti a vincere con 2 goal di scarto!

Mister Sarri manda in porta Reina che ritorna dall’infortunio, terzini saranno Hysaj e Ghoulam, centrali Chiriches e Koulibaly, il trio in mediana composto da Zieliński, Diawara ed Hamsik, mentre in attacco giocheranno Callejòn ed Insigne, centrale Milik.

In maglia bianca con striscia azzurra (non se ne può più) il Napoli, mentre in blu “Savoia la Juventus.

Si parte, subito subissati dai fischi i calciatori della Juventus.

Al 2° calcio d’angolo per la Juventus che non porta a niente.

Al 4° un imbecille con la maglia di Superman invade il campo e da una sciarpa ad Higuaìn, viene allontanato dalla sicurezza, episodio alquanto stupido e grave.

Al 7° Insigne penetra in area ma un grande intervento di Bonucci salva la Juve.

8° Diawara effettua un passaggio suicida all’indietro, per fortuna l’intervento di Reina anticipa Higuaìn!

Il Napoli al 10° spinge sull’acceleratore e schiaccia i bianconeri, un minuto dopo tacco di Milik a liberare Insigne che di proma serve Callejòn al centro, lo spagnolo spara su Neto in uscita, sulla ribattuta Zieliński tira sull’esterno della rete!

14° Alex Sandro tira da fuori ma Reina para senza problemi.

Allo stesso modo Diawara al 16° tira da fuori, Neto para agevolmente.

Al 25° per fallo su Koulibaly, Banti ammonisce Rincon.

28° Koulibaly commette fallo su Cuadrado e viene ammonito.

Al 29° Quadrado si lascia cadere vergognosamente, simulando un fallo di Callejòn, si scatena il putiferio, alla fine vengono ammoniti entrambi.

Sulla ripresa del gioco Reina da’ palla a Chiriches che commette un errore madornale passando inspiegabilmente al centro dell’area, Rincon riceve e spara altissimo, si salva il Napoli.

L’episodio toglie certezze al Napoli che sull’azione successiva perde palla, è il 31°, la Juventus recupera palla, Higuaìn fa un movimento alla sua maniera e stoppa palla, si gira e spara da 20 metri, la palla si insacca a fil di palo beffando Reina che è sembrato in ritardo.

La Juventus è in vantaggio a Napoli e lo fa con il giocatore più oduato dai napoletani, questa proprio non ci voleva per gli azzurri che ora hanno bisogno di 3 goal senza subirne per pareggiare la gara d’andata e sperare nei supplementari.

Al 39° Zieliński pesca Hamsik in area che di prima lascia partire un tiro al volo che si spegne a lato di Neto.

Il Napoli ha subito il colpo, la squadra azzurra non riesce a reagire fino al 42° quando si procura un calcio d’angolo che non viene sfruttato.

Un minuto dopo Milik viene scavalcato da un cross dalla sinistra di Callejòn.

Al 46° un calcio di punizione di Diawara pesca in area Koulibaly che di testa mette alto sulla traversa.

Si arriva alla fine del primo tempo, la Juventus come in campionato domenica scorsa chiude in vantaggio per un goal a zero, goal che ha avuto il potere di spegnere almeno per questo primo tempo gli azzurri o meglio i bianchi, gli uomini di Sarri hanno accusato e non sono riusciti a reagire con veemenza, mister Sarri dovrà inventarsi qualcosa per cercare di dare una scossa alla squadra, sono difficili da fare 3 goal a questa Juventus, è impresa quasi impossibile, al limite della fantascienza ma salviamo almeno l’onore, proviamoci con tutte le forze!

Si parte e dopo 3 minuti il Napoli recupera palla a centrocampo, Milik prova ad imitare Higuaìn ma sfiora soltanto il palo alla sinistra di Neto!

Al 50° Chiriches tenta un tiro da fuori che va direttamente in curva!

52° Milik di testa impegna Neto che devia, l’azione prosegue ed Insigne procura la possibilità ad Hamsik di tirare e mettere alle spalle di Neto!

1-1, si deve tentare!

Sull’onda dell’entusiasmo Insigne arriva un minuto dopo al tiro spedendo a lato!

54° gran numero di Diawara che si libera con una magia di un avversario e lancia Insigne il quale controlla e scende verso l’area, poi lascia partire un tiro inspiegabile, a metà tra tiro e cross, che si perde sul fondo.

56° Ancora Hamsik, ancora fuori!

59° Dybala lancia Higuaìn che scende e mette al centro, rasoterra, sul pallone si avventa Higuaìn che inesorabilmente spara a rete condannando il Napoli! Juventus di nuovo in vantaggio.

Esce Milik nel Napoli, entra Mertens.

Appena entrato Mertens approfitta di un errore clamoroso di Neto che si lascia passare il pallone sotto la suola, il belga racvoglie e pareggia!

2-2 il Napoli non si arrende, vuole almeno vincerla, la qualificazione è impossibile visto che gli azzurri avrebbero bisogno di altre 3 reti, però lo sfizio di batterli, se non si fanno più errori, si può pure tentare di farselo passare.

Al 67° il Napoli passa! Bellissima azione sulla sinistra, Hysaj trova Callejòn in area che dribbla un avversario e la mette al centro, Insigne imita il pipita e mette alle spalle di Neto, 3-2!

S’infiamma il San Paolo, il Napoli ci crede, i tifosi pure… Tentare, tentare, tentare!

Un altro Napoli da quando è entrato Mertens!

75° Mertens in area tenta il tiro a giro ma la palla finisce lontanissima dal palo!

Tenta il tutto per tutto Sarri, manda in campo Pavoletti che prende il posto di Hamsik!

La Juventus si chiude e lascia uscire Dybala, al suo posto Barzagli.

Al 77° Neto rischia ancora su Pavoletti, il napoletano non riesce ad approfittare.

Ammonito Ghoulam all’80° per fallo su Quadrado.

Allan prende il posto di Zieliński.

Bella azione sulla destra di Hysaj che peròsbaglia l’appoggio permettendo il recupero di Barzagli.

Ammonito Pjanic.

Il Napoli insiste e schiaccia la Juventus in difesa, intanto Allegri toglie Sturaro e fa entrare Lemina.

Ammonito Dani Alves per fallo su Diawara.

88° controllo e tiro di Pavoletti che viene deviato in angolo, nulla di fatto sulla battuta.

6 minuti di recupero!

Spinge il Napoli ma la Juve si difende bene e Quadrado si lancia per terra per crampi.

Cross di Hysay e Neto in due tempi blocca ad anticipare Pavoletti.

Ancora il Napoli im attacco, conclusione da dimenticare di Diawara.

Il Napoli vince però esce dalla coppa, è stato un grande Napoli quello del secondo tempo, una squadra che ha saputo segnare 3 goal e ribaltare lo svantaggio, rimane l’amaro in bocca pur vincendo questa gara e battendo i campioni d’Italia, forse, gli azzurri avrebbero meritato di giocare almeno i tempi supplementari ma, Higuaìn ha spento i sogni degli azzurri.

Forse c’è un errore da parte di Sarri, tenere Mertens in panchina all’inizio per Milik, ha snaturato il gioco che ormai gli azzurri hanno acquisito e che giocano a memoria.

Onore al merito, almeno lo sfizio di batterli e farli soffrire ce lo siamo tolto.

In finale ci va la Juventus che affronterà la Lazio.

Forza Napoli Sempre!

Salvatore Mazzella – Redazione CalcioNapoli.eu